Quarantena: le nuove regole

Pubblicato il: 30/12/2021

Il Governo, in data 29 dicembre 2021, ha diffuso il comunicato stampa nr. 54 del Consiglio dei Ministri, avente ad oggetto “misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria”. Il testo, annuncia il comunicato, prevede nuove misure in merito all’estensione del Green Pass rafforzato (che si può ottenere con il completamento del ciclo vaccinale e la guarigione) e le quarantene per i vaccinati.

Nell’attesa che il nuovo Decreto-legge venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale e che pertanto entri in vigore, pare opportuno prepararsi alle nuove regole elencandole schematicamente.

1) Quarantena per i contatti stretti dei positivi: le regole per la quarantena si diversificheranno per i soggetti in base al livello di immunizzazione raggiunto. Più precisamente

  • per i non vaccinati: sarà sempre necessaria la quarantena precauzionale;
  • per i guariti: non sarà necessaria la quarantena precauzionale se il contatto avviene entro 120 giorni della guarigione;
  • per i vaccinati con due dosi: non sarà necessaria la quarantena precauzionale se il contatto avviene entro 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale primario (cioè dalla somministrazione della seconda dose o del vaccino monodose);
  • per i vaccinati con tre dosi: non sarà necessaria la quarantena precauzionale.

Il comunicato precisa, tuttavia, che per i soggetti per i quali non è necessaria la quarantena precauzionale nonostante il contatto stretto con un positivo è comunque obbligatorio sottoporsi a c.d. auto sorveglianza. Tale regime impone di:

  1. indossare le mascherine FFP2 per dieci giorni dall'ultima esposizione;
  2. effettuare – solo qualora sintomatici –un test antigenico rapido o molecolare al quinto giorno successivo all’ultima esposizione;
  3. effettuare – anche se asintomatici – un test antigenico rapido o molecolare al decimo giorno e trasmettere il referto ad esito negativo all’Asl per cessare il periodo di auto sorveglianza.

2) Green Pass rafforzato: dal 10 gennaio 2022 si amplia l’uso del Green Pass rafforzato per l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale o regionale nonché per l’accesso ad alberghi e strutture ricettive, feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose (ad esempio matrimoni), sagre e fiere, centri congressi, servizi di ristorazione all’aperto, impianti di risalita turistici o sciistici, piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto, centri culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all’aperto.

3) Capienze: il decreto prevede che le capienze saranno consentite al massimo al 50% per gli impianti all’aperto e al 35% per gli impianti al chiuso.


Vai alla Fonte